9.8 C
Monaco di Baviera
giovedì, Settembre 29, 2022

Mattarella: «Il futuro Ue-Africa sia comune»

Devi Leggere

Ascolta la versione audio dell’articolo

«L’Italia spinge per la collaborazione con i paesi sull’altra sponda del mediterraneo che sono la porta per la collaborazione tra Ue e Africa. Penso che il futuro dell’Africa e dell’Ue sia necessariamente comune e in questo ambito l’Algeria ha un ruolo decisivo». Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella in visita ad Algeri, alla conferenza stampa a fianco del presidente algerino Abdelmadjid Tebboune. Il capo dello Stato ha sottolineato che «il felice rapporto tra Algeria e Italia può essere da ispirazione».

Rapporto con radici profonde, per noi partner strategico

«Algeria e Italia hanno da tempo rapporti profondi. L’Algeria per noi è un partner strategico e intendiamo consolidare questo rapporto strategico. La nostra collaborazione economica è eccellente ed è in grande ripresa, collaborazione che intendiamo incrementare in maniera crescente, ampliandola in modo ulteriore, allargandola ad altri campi oltre a quelli già utilizzati», ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. «Sono davvero felice di essere qui ad Algeri per realizzare una visita di Stato che era programmata l’anno scorso ma che la pandemia ci ha costretto a rinviare», ha aggiunto Mattarella.

Intensificare rapporti culturali, presto vertice intergovernativo

«Intendiamo intensificare i nostri rapporti di carattere culturale, per il legame di simpatia e di affinità tra algerini e italiani. Intendiamo anche intensificare il dialogo, per questo motivo, insieme al presidente Tebboune, abbiamo auspicato che si possa riunire il quarto vertice intergovernativo tra i nostri due Paesi per mettere a punto e sviluppare tutte le forma di collaborazione possibili», ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Tebboune: «Italia unico paese che ci è rimasto accanto»

Tra Italia e Algeria «i rapporti sono molto solidi e antichi e si sono intensificati negli anni. Anche durante il decennio nero l’Italia e stato l’unico paese che ci è rimasto accanto», ha sottolineato il presidente della Repubblica algerina, Abdelmadjid Tebboune, al termine del bilaterale con il capo dello Stato Sergio Mattarella.

Tebboune: «Nostra ambizione sviluppare le Pmi»

«Sono molto lieto di incontrare il presidente Mattarella: siamo d’accordo su tutti i temi su cui abbiamo discusso. Abbiamo parlato della collaborazione economica sapendo che l’economia italiana è basata sulle Pmi e questa è nostra ambizione», ha sottolineato il presidente algerino. «Per questo – ha detto – siamo ottimisti e speriamo che comitato italiano-algerino possa portare a risultati positivi. Abbiamo mandato due ministri in Italia che hanno discusso su industria e start up».

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimo Articolo